UNIONE POPOLARE: CONTE MENTE SU COLTANO

ūüĒī UNIONE POPOLARE: CONTE MENTE SU COLTANO

Dopo Letta anche Conte si vanta di aver fermato la realizzazione della base militare a Coltano. Si tratta di millantato credito visto che M5S era e rimane nel governo che quel progetto lo ha deciso.

M5S non √® un partito pacifista e porta con gli altri la responsabilit√† di aver votato per l’aumento delle spese militari e l’invio delle armi in Ucraina.

Se la cittadinanza è venuta a conoscenza del progetto è solo grazie al nostro consigliere di Pisa Ciccio Auletta che lo ha scoperto sulla Gazzetta ufficiale.

Per un anno il progetto era stato tenuto volutamente nascosto da chi governa a livello nazionale, regionale e locale.

Solo la mobilitazione popolare del “movimento no base” sta rallentando un progetto che non √® stato ancora bloccato dal governo. Siamo davanti ad annunci elettorali mentre i decreti del Presidente Draghi per realizzare una infrastruttra da 190 milioni di euro restano pienamente in vigore.

La lotta contro la base dimostra che c’√® bisogno della sinistra radicale nelle istituzioni e dei movimenti fuori.

Noi di Unione Popolare con de Magistris siamo contro la base a Coltano e altrove, per il ritiro dei decreti attuativi e l’immediato utilizzo di quelle risorse per dare risposte alle emergenze sociali e ambientali di quel territorio.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale, Giovanni Bruno, segretario provinciale, Federico Olivieri, coordinatore cittadino di Rifondazione Comunista,
candidati di Unione Popolare con de Magistris

ELEZIONI POLITICHE
25 SETTEMBRE 2022
‚ė≠RIFONDAZIONE COMUNISTA‚ė≠
                    VOTA
  ✊ UNIONE POPOLARE ✊

Rispondi