25 Aprile e 1 Maggio: due FESTE una STORIA. Di Liberazione, rossa e proletaria

  • 25-aprile-e-primo-maggio-sgt-2019

      “LA SINISTRA” SI PRESENTA ANCHE A PISA: ASSEMBLEA PUBBLICA DI LANCIO LUNEDI’ 15 APRILE ALLE 18 ALLA RINASCITA

      A cura di

      noi-con-te-pisa-150419Rifondazione Comunista

      Federazione di Pisa

      Pisa 13 aprile 2019. La lista unica della sinistra si presenta anche a Pisa, dopo il lancio nazionale avvenuto con la conferenza stampa dell’8 aprile che ne ha presentato il simbolo. “La Sinistra” fa riferimento al gruppo parlamentare della Sinistra Unitaria Europea / Sinistra Verde Nordica (GUE/NGL) dove sedevano gli europarlamentari eletti con “L’Altra Europa con Tsipras”, e all’europartito European Left guidato dal tedesco Gregor Gysi (Die Linke). La piattaforma politica transnazionale è stata riportata dalla lista italiana in 11 punti, messi a disposizione sul sito www.sinistraeuropea.eu : l’alternativa proposta da “La Sinistra” è egualitaria, sociale, antirazzista e antiliberista, femminista, ecologista. Alla rifondazione democratica dell’Unione Europea unisce l’impegno contro le politiche di austerità e per l’agenda sociale (salario minino europeo, reddito di base, 32 ore di lavoro in tutta l’Unione), per la transizione ecologica dell’economia (Green New Deal), per l’autodeterminazione, per i saperi e la cultura, per la pace e il superamento della NATO, per il cambiamento del Trattato di Dublino che regola gli ingressi di migranti nell’UE.

      “NOI con TE contro il liberismo e contro il razzismo” è il motto dell’assemblea pubblica nazionale, indetta per domenica 14 aprile a Roma al Teatro Quirino. Lo stesso motto sarà rilanciato il giorno dopo, lunedi’ 15 aprile a Pisa, alle ore 18:00, nella sala incontri del circolo ARCI Rinascita in via del Borghetto 37/39, dove si svolgerà un’assemblea pubblica di presentazione del programma e di discussione, cui prenderanno parte anche Roberta Fantozzi, responsabile lavoro della segreteria nazionale del Partito della Rifondazione Comunista, e Nicola Fratoianni, segretario nazionale di Sinistra Italiana e parlamentare del gruppo LEU alla Camera. Alla lista “La Sinistra” partecipano Rifondazione Comunista (socio fondatore di European Left), Sinistra Italiana ed Altra Europa (soci osservatori), i movimenti Convergenza Socialista e Partito del Sud. La lista ha ricevuto il sostegno dei rappresentanti italiani di Diem 25 e dell’associazione “Per i Molti” (Luca Pastorino e Francesco Laforgia). All’assemblea pisana sono invitate tutte le cittadine e tutti i cittadini, movimenti ed associazioni, soggetti collettivi sociali e politici interessati alla promozione della campagna de “La Sinistra” nel nostro territorio.

      A cura di

      Rifondazione Comunista Pisa

      Circolo di San Romano

      definitivo-fronte5

      Venezuela: cosa succede realmente ? A seguire cena sociale per ricordare Carlo. 29 marzo a La Vettola – PI –

      A cura di

      Rifondazione Comunista

      Federazione di Pisa

      in-venezuela-29-marzo-19-prc-pi

      cena-per-carlo-prc-pi-29-marzo-19

      Rotta l’asta, tagliata la Bandiera. Ma per fare fuori Rifondazione Comunista non basterà la vile codardia fascista.

      A cura di

      bandiera-circolo-vecchianoRifondazione Comunista Pisa

      Circolo di Vecchiano  ( Pi )

      Vecchiano ( Pi ) 25 marzo 2019. Nel corso della passata settimana, per ben due volte, é stata presa di mira la Bandiera del Partito della Rifondazione Comunista presso lo storico Circolo di Vecchiano di via Manin.

      Ignoti, con tutta probabilità rigurgiti di vecchie ideologie cancellate dalla storia, hanno dapprima vandalizzato l’asta e in seguito tagliato e rubato la bandiera Rossa.

      Inutile dire che tali gesti, oggi più che mai, non servono che a cementare la consapevolezza e la necessità dei giorni nostri circa la necessità irrinunciabile di una forza coerentemente antifascista e che ha sempre denunciato la canaglia dell’estrema destra non accettando mai nei confronti di tali soggetti alcun tipo di legittimazione, né culturale né d’associazione.

      ‌Oggi, più forte di ieri, nell’innalzare di nuovo quella bandiera richiamiamo ogni buon democratico che si ispiri ai valori del Comunismo italiano a stringersi intorno a Rifondazione Comunista e a respingere con forza ogni alito di quell’abisso a cui 100 anni fa fummo condannati controvoglia.

      8 marzo 2019

      categoria: Pisa

      A cura di

      Rifondazione Comunista – FEDERAZIONE DI PISA

      pisa-8-marzo-page-001


      Giovani Comuniste/i Pisa: verso la conferenza nazionale

      A cura di

      schermata

      GIOVANI   COMUNISTe/i

      Federazione di Pisa

      Rifondazione Comunista

      Sabato 2 Marzo anche a Pisa i Giovani Comunisti e le Giovani Comuniste hanno celebrato la loro VI Conferenza, che per l’organizzazione giovanile di Rifondazione Comunista equivale al congresso in cui definire la linea politica, eleggere gli organismi dirigenti e programmare la futura attività sul territorio. In questa occasione, la federazione pisana ha eletto come nuova coordinatrice locale Irene Scaramellini, studentessa fuorisede venticinquenne che avrà come mandato la costruzione di un’opposizione generazionale politica e sociale in una città ormai divenuta un laboratorio dell’applicazione delle politiche razziste e sicuritarie della Lega.
      Ulteriori elementi di discussione e formulazione politica della conferenza sono stati quelli del lavoro, della scuola e dell’università, della lotta contro la precarietà e le incertezze che oggi colpiscono tutta la popolazione e in particolar modo i giovani: rivendichiamo con forza la necessità di veder garantita a tutti e tutte la possibilità di studiare e il diritto di non essere sfruttati come forza lavoro a basso costo.
      Tra le altre tematiche, è emerso durante il confronto il bisogno di ricreare spazi di discussione e di socializzazione, non solo interni ai GC ma soprattutto nella società nel suo complesso: la nostra convinzione è nella necessità della ricostruzione di una comunità e con essa di uno spazio pubblico di espressione ed elaborazione contro il modello dominante e contro uno stato di cose che sembra ai più immodificabile.
      Con queste parole d’ordine, i delegati pisani della VI Conferenza Nazionale dei Giovani Comunisti/e si recheranno a Roma sabato 9 e domenica 10.


      Situazione economica finanziaria della federazione: domenica 17 febb, ore 10 ATTIVO in sede provinciale

      A cura di

      attivo-e-colazione-in-fed-1702191Rifondazione Comunista

      Federazione di Pisa

      Care e Cari Compagni

      domenica mattina 17 febbraio 2019 ore 10.00 è convocato in sede della federazione a Pisa l’ ATTIVO delle iscritte e degli iscritti con a tema dell’assemblea la critica situazione economica-finanziaria della federazione.

      A seguito di questa situazione, dopo esser informati nei dettagli del conto economico, dovremo discutere le iniziative e soluzioni da prendere per uscire da questo periodo molto difficile per le casse del Partito.

      L’attivo sarà anche occasione per la presentazione della bozza di bilancio di previsione e consuntivo che presto sarà proposto per la sua approvazione al CPF.

      Facciamo affidamento al senso di responsabilità di tutte e tutti i compagni dei direttivi di circolo affinché ogni iscritto, ogni iscritta al partito sia informato e invitato a partecipare alla riunione.

      La segretria provinciale

      Laurora oltraggia la Shoa, promosso capogruppo. Conti e la sua maggioranza, una vergogna per le istituzioni: intervenga Mattarella

      A cura di

      sedutoRifondazione Comunista Pisa

      Una Città in Comune Possibile Pisa

      Pisa 31 genn 2019. Il sindaco Conti e i partiti della maggioranza che governano la città stanno dimostrando ogni giorno di più un orientamento politico e culturale incompatibili con uno stato democratico e vergognoso per le istituzioni repubblicane.

      Quanto sta accadendo non ha precedenti.

      Il consigliere leghista Laurora oltre il gravissimo comportamento tenuto in Consiglio comunale lo scorso 29 gennaio, oltraggiando il minuto di silenzio richiesto in memoria delle vittime della Shoah, pronuncia parole ignobili dichiarando alla stampa che il Mein Kampf, indicato come libro preferito sulla sua pagina facebook, andrebbe letto a scuola. Non si tratta di un’operazione culturale di conoscenza del nazismo per evitare che i suoi orrori si ripetano: è evidente che qui si prova a diffondere una fascinazione del nazismo (folle ma interessante, sostiene Laurora) e del fascismo, che se non «applicato alla dittatura» (!) ha fatto «alcune cose per bene» (!!!). È questa la cultura di chi combatte la costruzione della Moschea, una cultura intollerante e nostalgica di ideologie sconfitte dalla storia e antitetiche rispetto ai valori democratici della nostra Repubblica.

      E per tutto ciò Laurora viene “premiato” dalla maggioranza e dal sindaco con un accordo vergognoso. Infatti né Conti né i partiti che lo appoggiano chiedono le sue dimissioni ma anzi concordano una operazione che prevede la fuoriuscita di Laurora dal gruppo della Lega e la formazione di un proprio gruppo “ll popolo decide” che sostiene la Giunta. Da ora, quindi, Laurora è anche un capogruppo del Consiglio comunale di Pisa – che tra le altre cose nominerà i suoi uditori nelle commissioni – e il suo gruppo diventa la quinta gamba della maggioranza insieme con Lega, Fratelli d’Italia, Pisa nel Cuore e Forza Italia.

      Gravissimo è quindi il comportamento del sindaco Conti e di tutti i partiti della destra che così legittimano e sostengono la presenza in consiglio comunale di personaggi che portano avanti posizione negazioniste, antisemite, omofobe e islamofobe. Laurora è d’altronde il primo paladino della crociata contro la realizzazione della moschea a Pisa e quindi Conti e la maggioranza non si vogliono privare del sostegno di questo pezzo della destra per fargli continuare a condurre il pezzo più becero della campagna contro la comunità islamica nella nostra città.

      Noi non permetteremo che tutto ciò si realizzi: Laurora non può e non deve più sedersi in Consiglio comunale. Proprio per questo oggi pomeriggio, come prima iniziativa, abbiamo inviato una lettera al Presidente della Repubblica Mattarella, chiedendo un suo intervento di censura su comportamenti evidentemente incompatibili con la funzione della rappresentanza democratica.

      Proiezione del film “Il giovane KARLO MARX”. Pisa, 6 febbraio 2019

      A cura di

      proizione-marx-in-fed-0602191RIFONDAZIONE COMUNISTA

      Federazione di Pisa


        • La proiezione del film avverrà

        • non prima di essersi rifocillati

        • di cibo e di chiacchere. Vi aspettiamo